Impariamo a fare il cruciverba insieme? (post del 4/7/2016)
 
 
A settembre vi mostreremo la "nostra" Camporella (post del 3/6/2016)
www.camporellafestival.it
 
 
#PiccoliRaduniEstivi (post del 28/5/2016)
Servito sul piatto d'argento, il tema di Fotografi a Europea 2016 la "via Emilia" è un tema che ci sta a cuore! Noi che veniamo da un altro Pianeta, siamo gli stessi che in verità hanno i piedi ben radicati al terreno… Sull'asfalto delle via Emilia, che collega rapidamente, per chilometri e vibrazioni, piccole città unite da tradizioni che sono l'eccellenza, compresa la musica. Tante realtà che pulsano all'unisono, producendo contenuti artistici e culturali, grandi di per se e ancor più grandi se messi insieme. Ed è proprio questo il punto… Insieme Beat To Be (PR) ed ORK (RE) presentano "MIA EMILIA" nel luogo più intimo, che è la "propria" casa. Un'occasione per dar vita ad una 2giorni dal sapore tipico. Sab. 7 maggio, una serata danzante da puristi con DJ Rocca (Beat To Be) e Noodles (ORK). Dom. 8 maggio, dalle 18:00 in campagna, forse la più bella campagna Reggiana, un aperitivo con tanto di prelibatezze culinarie, barbecue, GRILL...ATONA e ancora la MUSICA del maestro DJ Rocca, Faulty Kru e Marco Febbraro. Ah! Non si escludono sorprese dell'ultimo minuto e la presenza di artisti provenienti da altre città delle via Emilia… Le novità saranno pubblicate in tempo reale sui social di Beat To Be ed ORK.
 
 
(post del 22/2/2016)
 
 
Domenica 21 Feb. dalle 18:00 COMPLEALBO c/o Locomotore, via Eritrea, 1/3, Reggio Emilia. Ingresso gratuito, aperitivo a buffet, possibilità di cena. (post del 6/2/2016)
Ci sono delle occasioni in cui, in un tempo ancora inferiore ad un "istante" ti viene in mente la FESTA, esattamente quelle occasioni per cui è nato ORK, una manciata di anni fa. Questa è senz'altro una di quelle, forse la più nobile, il compleanno, o ancora meglio il COMPLEALBO… Sapete tutti di cosa stiamo parlando, vero? Quest'anno sono 45, e abbiamo pensato di celebrare in maniera "speciale". Innanzitutto in una location nuova (per noi) in centro città e davvero perfetta: Il Locomotore. E poi con tanta buona musica a cura di The Mood Between (ci avevano illuminato già quest'estate ad Avamposto) che tornano con un live "messo a punto" ed arricchito di alcune sorprese pensate ad hoc. Prima e dopo una selezione esclusivamente a 45 giri (si i famosi dischi 7") del nostro amico e mentore Peedoo.
 
 
Giovedì 4 febbraio tutti in maschera!!! (post del 18/1/2016)
Giampiero Stramaccia è un 40enne creativo di Foligno e personaggio assai influente della scena dance nostrana degli ultimi anni. Il motivo? E' presto detto... E' il direttore artistico del Dancity, riconosciuto alla quasi unanimità, il migliore e più promettente Festival Italiano, che nel 2015 è giunto alla decima edizione. Giampiero Stramaccia è anche DJ e direttore artistico presso il Serendipity, club seminale e dal respiro internazionale, sia nella forma che nella sostanza, con una "main room" nella quale si alternano artisti ultra noti ed emergenti (Matthew Dear, Ben Klock, Voiski e Red Axes sono tra gli ultimi in ordine cronologico) e la famosa "Rec room" nella quale si sperimenta con resident a noi molto cari, tra cui Francisco, Salvatore Stallone e lo stesso Giampiero nei panni di G-Amp.
 
 
Amiche ed amici, Sabato 28 novembre...si torna a ballare!!! (post del 9/11/2015)
 
 
B-HALLOWEEN?!? Si, perchè su Ork le zucche maturano prima... Infatti Giovedì 29 ottobre ospitiamo un dei produttori più rispettati del Regno Unito (e non solo qualcuno direbbe): EWAN PEARSON. (post del 14/10/2015)
Ewan Pearson ha cominciato ad incidere dischi come "Maas" per la Soma Quality, prima label di musica dance indipendente d'Inghilterra e con gli pseudonimi "World of Apples" e "Partial Arts" per la leggendaria Kompakt. I remix ad artisti del calibro di Depeche Mode, Chemical Brothers, Junior Boys, Leftfield, Black Strobe, Playgroup lo hanno proiettato nell'olimpo dei produttori più apprezzati al mondo e alle nomination per ben due PLUG awards. Ha arrangiato e/o co-prodotto gli album di Goldfrapp, Gwen Stefani, Röyksopp, Emperor Machine, Ben Watt (Everything But The Girl). Ha confezionato alcune delle compilation più prestigiose del globo, tra cui "Piece Work" per !K7 e il capitolo n.35 per "Fabric". Alla tenera età di 27 anni ha scritto un saggio dal titolo "Discographies: dance music, culture and the politics of sound". Fino al 2012, la sua colonna sullo storico Groove Magazine è stata una delle più lette, ed il suo blog "Enthusiasm" riempie letteralmente negozi di dischi dei suoi follower, che non si perdono neanche una chart. Come DJ è regolarmente ospite dei club più prestigiosi (Space di Ibiza, Berghain Panorama Bar) oltre che resident al Robert Johnson, grazie ad un suono personale e (forse) impossibile da definire, sempre in bilico tra l'underground ed il pop con una sensibilità unica. Non a caso già nel 2006, il suo podcast per Resident Advisor fu votato come il migliore dell'anno.
 
 
COMUNICATO UFFICIALE:
E’ un messaggio che abbiamo letto molte volte, ma che speravamo ingenuamente non sarebbe mai toccato anche a noi, perché ovviamente molto spiacevole... A causa di un persistente inconveniente tecnico ci vediamo costretti ad annullare la regolare programmazione dell’ultimo weekend di Avamposto. Ci scusiamo sopratutto con gli artisti coinvolti (in ordine di programmazione) Leopard, Reekee, LEO YOUNG e con tutti coloro i quali avevano desiderio e curiosità di partecipare. (post del 11/9/2015)
 
 
MARCELLUS PITTMAN è pronto a sbarcare su Ork e per la prima volta a Reggio Emilia. Giovedì 10 settembre festeggiamo il 50esimo party!!! (post del 3/9/2015)
PROGRAMMA: Solo per i possessori del pass, che ricordiamo essere a titolo strettamente personale, l’evento avrà inizio al Piatto Unico con un rinfresco a porte chiuse (dalle 20:00 alle 23:00). A seguire (dalle 22:30 alle 2:00) in una location privata il 50esimo ORK con Marcellus Pittman. SOGNAVAMO? DJset… Live… Party da puristi del clubbing e feste di giorno… In mezzo alla natura, nei palazzi storici della nostra città, in una stalla o nelle dimore più prestigiose… Festa dopo festa, disco dopo disco, siamo giunti all'EVENTO n.50! FESTEGGIAMO? Certo…e lo facciamo a modo nostro: CON VOI, mettendo (come sempre) la musica al centro di tutto, e ospitando uno di quegli artisti dei quali quasi arrossiamo a pronunciare il nome… Un nome che rimarrà indelebile nella nostra piccola ma per certi versi già incredibile storia… La quintessenza del percorso fatto insieme fino a qui… Pioniere della scena di Detroit, insieme a Theo Parrish, Moodymann e Rick Wilhite forma i 3 Chairs, riferimento assoluto per il suono (più soul) proveniente dalla “motorcity”: MARCELLUS PITTMAN. Evento in collaborazione con DANDY*
 
 
AVAMPOSTO @ Festareggio. (post del 19/8/2015)
AVAMPOSTO "Ristoro Sonoro". Tutte le sere aperitivi, cibo, musica. Inoltre ogni Giovedì "Mixed": classico DJset. Ogni Domenica "Unmixed": live, chiacchiere tra un disco e un altro. Ogni Martedì "Extra": Musica fuori menù.

Le date:
20/08 GERARDO FRISINA
21/08 Reekee
23/08 N.O.I.A.
25/08 The Caribbean House LIVE
27/08 DAVID LOVE CALO'
28/08 Kool Water
30/08 TOMMASO MELETTI
01/09 DENTE
03/09 MARCO D'UBALDO
06/09 DR. BOOGA + The Mood Between LIVE
08/09 UNITED TRIBES
 
 
Domenica 26 luglio, in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia, organizziamo l'evento di chiusura ufficiale di Fotografia Europea 2015. Un onore, un privilegio, un sogno, che realizziamo sopratutto perché a tragettarci nel viaggio sonoro ci sarà una delle nostre band preferite degli ultimi 10 anni: i Mop Mop ed il loro live affascinante e un po "bastardo". (post del 21/7/2015)
I Mop Mop sono un collettivo di musicisti “messi insieme” da Andrea Benini, artista e polistrumentista originario di Cesena, con residenza a Berlino. Nascono esattamente dieci anni fa e conquistano subito il favore degli addetti ai lavori, grazie alla qualità eccelsa delle loro produzioni ed, anche e soprattutto, alle performance live. Gilles Peterson e Paolo Scotti sono tra i primi estimatori (quest’ultimo nel 2006 produce il loro primo singolo sulla sua Dejavu Records)... Ma è nel 2013 che arriva la consacrazione definitiva, quando firmano il quarto album “Isle Of Magic” per Agogo, etichetta dei Mo' Horizons. Innanzitutto perché al disco collabora una delle figure più leggendarie del panorama funk mondiale, tal Fred Wesley (trombonista di James Brown, George Clinton e Ray Charles) perchè la traccia “Run Around” viene premiata come “Red Bull Music Academy 2013 Best Dancefloor Jazz track” ed in fine, ma non meno importante, perchè il brano “Three Times Bossa” estratto dal loro primo album “The 11th Pill” diventa colonna sonora del film “To Rome with Love” diretto da Woody Allen. Negli anni, sono apparsi su tutti i palcoscenici più importanti e sul campo hanno dimostrato di essere una delle band più rappresentative della scena acid jazz. Ma cos'è l'acid jazz? Un genere non genere, musica ricca di influenze e contaminazioni provenienti (principalmente) dal funk e dal jazz appunto, specie per la sua fondamentale caratteristica basata sull’improvvisazione, guidata da ritmi africaneggianti e tropicali... Più che un tipo di musica, è un vero e proprio stile: uno stile “bastardo” quindi senza razza. Siamo davvero felici: dopo l’inaugurazione di FE 2015 allo Spazio Gerra (con Phil Mison e gli Almunia), in quella che ricordiamo come la Domenica “perfetta” abbiamo la possibilità di chiudere il Festival più importante di Reggio Emilia presso i Musei Civici... E, scusate se è poco, tutto assolutamente come la musica dovrebbe essere: gratis e per tutti.
 
 
REFETTORIO, tutti i Mercoledi dal 17 giugno al 22 luglio. (post del 15/6/2015)
RE-fettorio è una rassegna itinerante che ha l'obbiettivo di convogliare e coinvolgere i cittadini nelle sedi istituzionali che già ospitano le mostre inserite nel programma di FOTOGRAFIA EUROPEA 2015. L'idea è quella di reinterpretare spazi pensati per scopi culturali in chiave più conviviale, con interventi di layout, contenuti artistici ed accoglienza. Nelle serate del Mercoledì dal 17.06 al 22.07 (MERCOLEDI' ROSA) si alterneranno artisti con un unico filo conduttore: LA MUSICA. DJ, promoter, giornalisti, coreografi, infatti, sonorizzeranno la serata, incentivando con le proprie scelte musicali, momenti di interazione e dialogo con i partecipanti.

Le date:
17/06 SIMONA FARAONE @ Musei Civici
24/06 BEATRICE ANTOLINI @ Chiostri di San Domenico
08/07 NICONOTE live @ Palazzo Da Mosto
15/07 PAOLO SCOTTI @ Palazzo Da Mosto
 
 
Effetto ORK (post del 4/5/2015)
EFFETTO TERRA?
Anche quest'anno, come nei due precedenti, ORK sarà parte attiva di quello che si presenta oramai da tempo come il weekend più interessante ed artisticamente vivo della città: la tre giorni inaugurale di Fotografia Europea. "Solita roba?" Assolutamente no!!! Innanzitutto LA LOCATION: Più intima, "nascosta", forse meno conosciuta ma sicuramente non meno prestigiosa... Spazio Gerra* ed il suo splendido cortile interno infatti, faranno da cornice a tutto ciò che ci piace di più... MUSICA: L'ospite principale è Phil Mison, conosciuto anche come Cantoma, Frontera e Reverso 68 (insieme a Pete Herbert). DJ e produttore inglese cresciuto artisticamente ad Ibiza, tra i pionieri del suono della "Isla blanca" e resident al Cafè Del Mar nei primi anni '90. Un selezionatore sopraffino e uno dei più stimati collezionisti di dischi "DA TRAMONTO" tanto da diventare il DJ ufficiale in tour con i Leftfield. Ad accompagnarlo, il live degli Almunia: Gianluca e Leonardo, DJ e chitarrista, iniziano a registrare musica insieme solo nel 2010, ma si collocano subito tra i maggiori esponenti in Italia di un elettronica lounge, psychedelica, che affonda le radici proprio nel più bel periodo Balearico. Non a caso, hanno una discografia già autorevole, con due album per Claremont 56 e tracce su Above Machine e Is It Balearic? E per chi non vive di sola musica? CIBO: Vicentini crew b2b Pigi: Una "banda" di sorelle sopra i sessanta (ma non all'1,60...) che si confronteranno LIVE con chef Pigi tirando sfoglia, chiudendo ravioli e proponendoveli a modo loro con sottotitoli rigorosamente in dialetto... DRINK: Due bar, in & out… Frullati, cocktail, bollicine e la degustazione del birrificio Pedavena. Cibo, drink, sorrisi e tanta musica all'aria aperta... EFFETTO ORK!!!
 
 
Senza le BASI, scordatevi le "altezze". (post del 21/4/2015)
 
 
18 Aprile 2015. Party di chiusura e 2° CompleannORK!!! (post del 30/3/2015)
Anche i progetti come il nostro, intimi, "esclusivi" e speriamo prima di tutto friendly, meritano la giusta attenzione al raggiungimento di un traguardo... In questo caso: è il 2° COMPLEANNORK!!! Ebbene sì, tra un sorriso e un DJset (tutti indistintamente magici) abbiamo trascorso due anni in cui tantissime cose emozionanti sono successe per noi e (siamo sicuri) anche per qualcuno di voi. Per celebrare questa simpatica occasione, che coincide per altro con il PARTY DI CHIUSURA della terza stagione, abbiamo pensato che la migliore opzione fosse quella di provare a riproporre pressoché le stesse condizioni della prima festa. Con le dovute differenze naturalmente, ma con l'intenzione di rimarcare il fatto che (per noi) non è cambiato molto da allora. Quindi, partiamo inevitabilmente dalla colonna sonora: DUMBO GETS MAD infatti sarà la prima promessa di buona musica il 18 Aprile... I Dumbo li conoscete tutti!!! La band, composta da Luca Bergomi e Carlotta Menozzi, ha due album all'attivo per Bad Panda Records, etichetta Italiana tra le più nobili esponenti del suono indie e fusion del panorama internazionale. Entrambi i dischi sono stati registrati a Los Angeles (California) e non a caso rivelano tutta la solarità della loro musica, ma anche la personale visione del mondo, attraverso esperimenti sonori ragionati, introspettivi, ma mai scontati e senz'altro di qualità. Per non smentirci tuttavia, ad ORK vogliamo proporveli in una veste inedita...qualcosa di molto simile ad un DJset che, vi assicuriamo, esprime un bagaglio musicale e culturale sorprendente ed affascinante. La musica poi prosegue con (lo vogliamo definire il padrone di casa?) Marco Febbraro in arte VISTI: un giovane barbuto alla soglia degli "anta" la cui biografia su carta è andata ormai smarrita in mezzo a pile di dischi sull'orlo del tracollo, come le storie che potrebbero narrarsi sul suo conto, sul suo percorso... Non sta certamente a noi raccontarvelo, lo sapete bene... MUSICA, MUSICA ed ancora MUSICA il suo unico chiodo fisso. Un chiodo ben piantato al suolo sul quale ORK, ne siamo convinti, continuerà a crescere e a regalarci serate inebrianti. Amiche ed amici, non sono evidentemente tante le candeline da spegnere, ma credeteci se vi diciamo che abbiamo assoluto bisogno anche del vostro fiato per quanto ardono!!! Poster*
 
 
Promemoria! (post del 18/3/2015)
 
 
Sabato 28 Marzo...forse abbiamo trovato il nostro Orson: FRANK TOPE. (post del 16/3/2015)
Ci sono artisti che sembrano essere nati per viaggiare (un giorno) verso ORK!!! Mai come in questo caso poi, parliamo di artisti della consolle...I DJ. "Quel" tipo di DJ che ha dalla sua, soprattutto, un'incredibile reputazione e stima per la capacità dietro ai piatti, prima ancora che per le produzioni "killer" con le quali ha fatto il giro dei blog e delle varie chart... Nel nostro caso, un DJ che riesce a far esplodere i dance floor apparentemente diversissimi del Fabric, del Bugged Out e del Bestival, oppure quelli dell'Horse Meat Disco, del Whistle Bump e del Secret Sundaze sulla terrazza dello Space di Ibizia... Un Docente di RBMA (Red Bull Music Academy) A&R di Universal Music UK e co-fondatore del mitico "Rooty" one night dei Basement Jaxx, nonché resident e colonna portante di "Lovebox" (famoso rave promosso dai Groove Armada) e del leggendario "Glint" dei Chemical Brothers che lo ritengono uno dei migliori DJ al mondo. Si narra di una collezione di dischi dalle proporzioni gigantesche ed imbarazzanti e della sua proverbiale conoscenza in fatto di House music... Si si amici... Credeteci... Forse ORK ha trovato il suo ORSON: FRANK TOPE! Poster*
 
 
Teaser ufficiale. Sabato 14 Mar. 2015. Filippo Moscatello. (post del 5/3/2015)
 
 
Sabato 14 Marzo ospitiamo un Italiano cresciuto artisticamente a Berlino e tra i più influenti per lo sviluppo della scena clubbing Tedesca (e non solo) degli ultimi 20 anni. (post del 2/3/2015)
Berlino, Berghain e Panorama Bar. Queste le 3 parole che monopolizzano la comunicazione di oramai tutti i club in Italia... Volete sapere se ha suonato al Berghain? Se è di casa a Berlino? Pensate davvero che questo possa essere il parametro per misurare il valore di un DJ? Si, c'è stato e ci vive, così come è ospite in tutti i Club più prestigiosi al mondo... Ma noi preferiamo dirvi di piccoli locali come il Cookies o il Wilden Renate, notoriamente la culla delle nuove tendenze, della qualità in termini di contenuti e dell'avanguardia musicale, in cui FNM (questo il suo ultimo alias) è, o è stato, resident ma soprattutto protagonista assoluto. Un artista consistente e attivo a tutto tondo, da circa vent'anni, che ha lasciato il segno in tutti i progetti ai quali ha partecipato, in tutte le etichette che lo hanno prodotto, dimostrando un'ottima capacità di destreggiarsi tra i più svariati suoni. A metà anni 90 è con i Terranova, una delle teste di serie in forza all'allora label nastro nascente !K7. Agli inizi del 2000 contribuisce al successo planetario della International DJ Gigolò di DJ Hell, firmando dischi con il nome di DJ Naughty. Da sempre compagno di studio di Ewan Pearson e Sasse (Moodmusic), nonché promotore (insieme a Karotte) delle prime "Love Parade" ha al suo attivo leggendari (e per noi davvero cruciali) DJset insieme ad un certo Kenny Dixon Jr. detto Moodymann (proprio al Cookies di Berlino…). Tutto questo tuttavia sarebbe probabilmente nulla, se isolato da CUORE, PASSIONE e GENIALITA' di… FILIPPO MOSCATELLO!!! Poster*
 
 
Sabato 28 Feb. LAKUTI e KIRSTY P, due donne incredibili. (post del 16/2/2015)
Come sapete, le nostre idee in fatto di musica sono sempre molto chiare, ma questa volta… Questa l'abbiamo sognata, pensata, voluta, organizzata, rimandata e ri-organizzata: quasi 2 anni di corteggiamento pur di potervela offrire e GODERE INSIEME… Già, insieme: DUE DONNE, due artiste, due PERSONAGGI INCREDIBILI!!! La prima, LAKUTI, nasce e cresce a Soweto (Johannesburg) per poi trasferirsi a Londra e poco dopo a Toronto, dove conosce Earl Gateshead (Trojan Sound System) con il quale promuove una onenight mensile nello storico club londinese Plastic People. Subito dopo, insieme al connazionale Portable, crea il party SUD, che diventerà anche una rispettata etichetta sin dai primi anni 2000. Nel 2007 invece fonda Uzuri Records e successivamente un'agenzia di booking con lo stesso nome. Trasferitasi ora a Berlino, suona regolarmente in tutti i migliori club d'Europa tra cui il Panorama Bar, ormai vera meta di pellegrinaggio di "ballerini" da tutto il mondo. La seconda artista... BEH: 31 agosto 2013, nelle nostre campagne… Un piccolo party in erba (in tutti i sensi…) ma dall'atmosfera magica, ospita un donna che conquista tutti… Il party era ORK e lei è, all'anagrafe, KIRSTY PEMBERTON: Timida, simpaticissima ma, soprattutto in grado di regalare 2 ore di magia con 30 vinili (contati) in valigia… LEZIONE DI MUSICA!!! Bando alle ciance amici della notte: due donne in consolle… più UNICHE che RARE… LAKUTI e KIRSTY P. Poster*
 
 
Promemoria! (post del 5/2/2015)
 
 
Mai sostantivo fu più azzecato... Sabato 14 Febbraio ad ORK, le leggende RHYTHM DOCTOR e STUART PATTERSON. (post del 1/2/2015)
Ormai l'avete capito: Siamo sentimentali e sdolcinati. Questa volta però: troppe le cose da dire su due artisti così IMMENSI! Provenienti da realtà molto simili e con carriere che da tre decenni continuano ad intrecciarsi, la storia dei 2 "COMPAGNI DI VIAGGIO" comincia quando a Londra sono i primi DJ a proporre HOUSE, genere a quei tempi semi-sconosciuto (in Europa era un'esclusiva degli after ibizenchi dalla fine degli anni 80). Sempre nella capitale inglese, nel 1986, un certo CHRIS LONG fonda 3A's (Artists Against Aparthied) un club a Covent Garden con ospiti del calibro di Coldcut, Soul II Soul, On-U Sound System… Pochi anni dopo, Feel Real (il secondo club fondato dal solito Chris) è il primo evento in Europa nel quale praticamente tutte le star Americane di quel periodo "sbarcano": Little Louie Vega, Inner City, Tony Humphries, tra tanti altri. ‎Nel 1997, quando ormai la "missione" di Long (far trionfare l'house in UK) era cosa fatta, fonda il party Mutant Disco a Tallin (Estonia), che è ancora oggi un punto di riferimento della scena dance indipendente del "Vecchio Mondo". E LA MUSICA? Conosciuto da tutti come RHYTHM DOCTOR, le sue selezioni musicali sono uniche e preziosissime e le sue produzioni, quasi sempre dei classici! Al suo fianco, spesso, e stasera ad ORK per tutti noi, STUART PATTERSON. Anch'egli pioniere del "nuovo suono" in UK, è soprattutto il responsabile di Transfusion, una delle etichette discografiche più influenti e seminali degli ultimi 20 anni… Poche (relativamente) ma imprescindibili uscite hanno condizionato i gusti e le tendenze di chiunque abbia tra i "ferri del mestiere" dischi in vinile. Musicofili esperti o semplici appassionati… Di città o di Provincia… Scapoli o ammogliati… Questa sarà di sicuro una NOTTE IRRIPETIBILE!!! LE LEGGENDE: RHYTHM DOCTOR e STUART PATTERSON. Poster*
 
 
Sabato 31 Gen. 2015, l'incommensurabile Farfa torna ad Ork. (post del 20/1/2015)
Sono trent'anni (quest'anno) che, nei Club di tutto il pianeta, fa sognare generazioni ed ispira DJ di ogni genere con una CLASSE ed una TECNICA universalmente considerate uniche… E, merce rara, lo fa con un'umiltà ed un rispetto per il proprio lavoro che sono gli stessi a contraddistinguerlo fin dagli esordi. La storia narra che, la prima volta che fu ospite a Miami WMC (il Festival di musica elettronica più grande e longevo) al cospetto dei mostri sacri della consolle, vi entrò in punta di piedi, ma ne uscì letteralmente in un tripudio di consensi entusiastici dei suoi stessi colleghi… Un artista che è stato e continua ad essere sul tetto del mondo, nel gotha assoluto dei DJ più prestigiosi. La sua etichetta Audioesperanto sforna successi che finiscono nella compilation Global Underground mixata da John Digweed e, tracce come UNIVERSAL LOVE, sono nel FIRMAMENTO DELLA MUSICA e non a caso nella top10 di DJ come Laurent Garnier e Pete Tong. E' stato il primo Italiano in assoluto a fare la chiusura della stagione estiva ed il Capodanno al Pacha di Ibiza. I suoi live a 3 piatti sono a dir poco leggendari!!! Siete pronti per una SERATA MAGICA? Sul vostro pianeta preferito… TUTTA LA NOTTE… FRANCESCO FARFA. Poster*
 
 
17 Gen. 2015: MAURICE FULTON. Pioniere della House music. Padrino della disco contemporanea... (post del 23/12/2014)
La rivista The Wire lo ha definito il produttore ritmicamente più creativo della scena dance... C'è il suo tocco (con i Basement Boys) in "Gypsy Woman" singolo della cantante americana Crystal Water, che ha venduto oltre 1 milione di copie... Nei primi anni 90, come Dr. Scratch, è già titolare di alcune residenze nei migliori Club di tutti gli Stati Uniti...UN FENOMENO. Confeziona uscite con Nuphonic, Warp, Tirk, Transfusion e DFA, remixa e collabora con artisti del calibro di Jimi Tenor, Rapture, Hot Chip, Telex, Groove Armada, Dixon, Ricardo Villalobos, Chicken Lips ed Idjut Boys, solo per citarne alcuni. Lo STILE MAGICO ED INCONFONDIBILE e la complessità dei suoi lavori, unite alla particolarità delle texture sonore, lo collocano nel GOTHA DELL'ELETTRONICA. Da sempre personaggio schivo ed incline a far parlare di se esclusivamente attraverso la musica, i suoi dischi sono stabilmente nelle borse di qualsivoglia DJ, grazie anche ad una pressoché infinita discografia che spazia tra tutti i generi ed attraverso molteplici pseudonimi quali Boof, Eddie & The Eggs, Ladyvipd (da solista) Syclops, Hot Sauce ed il progetto con la moglie MU (personaggio incredibile oltre che artista superlativa). Con estremo entusiasmo e soddisfazione, siamo orgogliosi di avere ai comandi di ORK un PIONIERE DELLA HOUSE MUSIC... finalmente: MAURICE FULTON. Poster*
 
 
20 DIC. 2014: Incontri ravvicinati del "terzo" tipo. (post del 8/12/2014)
Torniamo in ITALIA, e lo facciamo in musica per segnare una continuità con il percorso iniziato nelle due stagioni precedenti... Ma lo facciamo sopratutto perché, in quanto data dal sapore Natalizio e noi inguaribili nostalgici delle buone maniere e delle tradizioni, vogliamo essere fedeli al famoso proverbio che ci vuole IN FAMIGLIA. L'ospite di questo appuntamento è uno dei produttori Italiani più rispettati in patria e all'estero; attivo già da metà anni '90, si destreggia abilmente tra sonorità Chicago house e buon vecchio Funk, tra tematiche cosmic e ritmi downtempo, facendosi spesso portavoce del famigerato genere "Italo" ritornato di moda sopratutto nei primi 2000. Fatto sta che produce tracce su Eskimo, Nature, Viewlexx, Ghostly, 20:20 Vision, Slow Motion, Edizioni Mondo; alcune di queste perle finiscono vorticosamente in compilation quali DJ-Kicks (mixata sia da Tiga che da Erlend Oye) oppure Fabric (nell'episodio a cura dei Bent). Da sempre DJ sorprendente e apprezzato in modo univoco, insieme a Marco Passarani (con il quale condivide vari progetti) è caposcuola a Roma di una generazione di artisti che hanno contribuito profondamente al successo del Brancaleone, storico e leggendario Club della Capitale. Se provate per un attimo ad immaginare i dischi come il più bel regalo di queste Feste, siate pronti ad accogliere Babbo... FRANCISCO. Poster*
 
 
6 DIC. 2014 (il secondo appuntamento). PER NOI IL RITORNO PIU' ATTESO... (post del 24/11/2014)
Ci sono artisti che appartengono indissolubilmente alla storia della nostra città, e lui è senza dubbio uno di questi... La sua prima volta a Reggio Emilia fu, udite udite, al Maffia (e dove se no?!) il 17 Febbraio 2001, poi tutti gli anni fino al 2006... IL MOTIVO E' ABBASTANZA CHIARO VERO??? Nato in Zambia ma residente da anni in Inghilterra, è una delle figure cruciali della club culture internazionale. Infatti è stato il creatore del miracolo "Heavenly Social" ovvero una delle serate danzanti più famose di tutti i tempi, che ha tra i co-responsabili i Chemical Brothers e Andrew Weatherall (!!). A metà degli anni '90 era già entrato nel culto di quella che fu ribattezzata la "chemical generation" grazie al progetto Death In Vegas, e a quattro album: Dead Elvis, Contino Session, Scorpio Rising e Satan's Circus. Proprio quest'ultimo (del 2004) segna la svolta, in primis perché quello maggiormente apprezzato e venduto, ma sopratutto per la scelta di farlo uscire su Drone, la sua stessa etichetta, fondata ad hoc ed in risposta agli antipatici compromessi impostati dalle Major, la BMG nel caso specifico. Una decisione che è senz'altro forte, ma sintomatica di un'artista indipendente e con LE PALLE. In questi ultimi dieci anni ne sono successe di cose... Momenti di alti e bassi di una scena turbolenta che il "Reggiano d'adozione" é stato in disparte a guardare, per tornare nel 2014 proprio su Drone con "Higher Electronic States" uno dei dischi chiave di quest'anno: l'arma segreta nelle borse di DJ come Daniel Avery, Erol Alkan ed Ivan Smagghe. Vi consigliamo di ri-ascoltare il Fabriclive n. 23 a firma Death In Vegas che, seppur del 2005, esprime ancora tantissima freschezza ed attualità, oltre che le doti indiscusse di uno dei più sopraffini selezionatori in circolazione. Signore e signori unitevi al nostro più caloroso... BENTORNATO RICHARD FEARLESS!!! Poster*
 
 
Ork feat. IDJUT BOYS + DJ Rocca. (post del 8/11/2014)
 
 
22 NOV. 2014 "INAUGURAZIONE". (post del 6/11/2014)
Ecco da dove vogliamo partire: Loft (647 Broadway, NY). Un Club diventato simbolo per una semplice, ambiziosissima idea: trattare chiunque vi partecipasse come se stessi. Eh si: cura maniacale del suono, delle luci e di quei particolari che fanno la differenza…di ogni cosa fosse "tangibile" ma anche, e soprattutto, di tutto il resto: energia, emozione, allegria… Tutto, ma proprio tutto, anteponendo la sostanza all'apparenza, senza cliché mentali di nessun tipo, nella musica in primis. E' con questo approccio che vi proponiamo due artisti capaci per natura (oltre che per tecnica) di DJset selvaggi ed imprevedibili... Lo sono sin dai tempi di U-Star, serata leggendaria nel ventre di Kings Kross a Londra. Con lo stesso nome battezzano la prima etichetta, lanciata nel 1993. Una label seminale, al punto che Frankie Knuckles ne e' da subito il più grande supporter. Seguono altre tre etichette (Droid, Cottage e Noid) unite da uno "strano" e grande destino: qualunque disco in uscita risulta introvabile dopo pochi giorni e troppo costoso da prendere di seconda mano. E così, per Daniel e Conrad (all'anagrafe) inizia un periodo d'oro con decine di singoli e remix, su Crue-L, Yellow Productions, Glasgow Underground, Discfunction, West End, Tirk, Bear Funk, DC, K7!, Claremont 56, seguiti, finalmente, dal primo album in studio uscito nel 2012 su di una (guarda un po'…) etichetta di riferimento dei giorni nostri: Smalltown Supersound. Amiche ed amici: IDJUT BOYS. Poster*
 
 
I RESIDENT della terza stagione (post del 29/10/2014)
DJ ROCCA è davvero un'artista al quale tutti noi che ci occupiamo di serate danzanti a Reggio Emilia, dobbiamo molto, chi c'era già prima, durante e dopo, perché l'impegno nel Maffia e la sua direzione artistica hanno diffuso il valore di quel Progetto, di quel Club, ai quattro angoli del globo, che resta, lo vogliamo o meno, un'inesauribile fonte di ispirazione. DJ Rocca però, continua ad esprimere un'energia ed una versatilità che lo hanno portato a conquistare rispetto e stima su ampia scala. Le collaborazioni con Daniele Baldelli (il DJ quando si pensa a questa figura in Italia) con Franco D'Andrea (pianista e compositore Jazz di fama mondiale) e con Dimitri From Paris (tra i padrini del French Touch) sono solo i progetti più "evidenti" di Rocca, certamente un protagonista trasversale e poliedrico. Approfondendo infatti la sua biografia, è facile perdersi tra decine di attività parallele, etichette che hanno firmato i suoi lavori, e generi nei quali si destreggia con una semplicità a volte disarmante. Spesso abbiamo avuto il piacere di averlo dalla nostra, fruitore delle feste ORK, grande supporter fuori e dentro gli eventi, e scusate se è poco, indice di ulteriore qualità. E bene si, Rocca continuerà ad esserci, questa volta dietro alla consolle a selezionare per noi e per voi la migliore musica possibile, e non abbiamo dubbi che, dall'alto delle sua passione e conoscenza, tutto sarà ancor più avvincente ed armonioso.
 
SALVATORE STALLONE è "in pista" da sempre (1974 - 2014). Una carriera fatta di alti e bassi, ma senza compromessi. Un'artista affascinante e borderline. Il Paul Verlaine della musica dance. Onesto con se stesso e con il suo pubblico. Dedito notte e giorno alla ricerca del disco memorabile, emozionante, musicale. Capace di costruire un set con qualsiasi suono gli restituisca energia. Una calamita per chi lo va ad ascoltare. Salvatore ha dedicato tutta la sua vita alla musica e all'arte in generale. Si nutre di essa e quasi sembra bastargli, come se fosse un alieno. E' stato autore di un programma su Radio Dimensione Suono dal 1991 e per circa vent'anni. Ha suonato all'inaugurazione di MTV Italia nel 1994. E' stato DJ resident dei party Angels Of Love e fuoriclasse del circuito "off" Ibizenco. Ha guidato per oltre una decade il Club Jazz Polyritmia, che è poi diventato il nome della sua etichetta discografica. Collabora con i più prestigiosi jazzisti Italiani fino a musicare un'opera per la Biennale di Venezia nel 2009. E' stato il primo ospite mai sbarcato ad ORK (Aprile 2013) e da allora per noi qualcosa è cambiato. Forse anche per questo abbiamo deciso che Salvatore sarà il nostro resident. Forse proprio la sua dimensione preferita (per sua stessa ammissione) nei privè dei grandi Club o nelle feste private ed intime dove si può realmente sperimentare, seminare ed educare, senza ergersi a professori.
 
 
TERZA STAGIONE! (post del 22/10/2014)
Sarebbero bastate queste due parole per "darsi dei matti" quando il viaggio e' cominciato... Salvatore, Kirsty, Luca, Enrico, Leo, Roland, Stevie, Daniel, Beppe, i "ragazzacci di Parma" sono solo alcuni degli amici che, una tappa alla volta, ci hanno guidato fin qui. E allora, anche per rispetto a loro, al sostegno e all'entusiasmo di tutti voi, abbiamo deciso che il viaggio continua... Ed abbiamo deciso che è arrivato il momento di diventare grandi... Sia ben chiaro: Ci avete fatto sentire in cima al mondo... Essendoci sempre, sommergendoci di un'incredibile energia positiva ma, soprattutto, seguendoci con fiducia in tutte le nostre scelte... Beh, CONTINUATE E NON VE NE PENTIRETE! Stesso calore, stesse atmosfere, identico obiettivo in testa: QUALITA' MUSICALE. Una qualità musicale che oggi, spesso, viene ricercata quasi brancolando nel buio tra "facce nuove" non sempre pronte a certe responsabilità... NOI NO. Noi abbiamo deciso di scommettere ancora sull'esperienza, e per farlo partiamo da due figure che avranno il compito di accendere la miccia, due DJ italiani di primissimo livello, i due migliori che abbiamo pensato a sostegno degli ospiti che via via, quest'anno, si alterneranno in consolle: I RESIDENT. Da sempre riteniamo il DJ resident di un club, fondamentale ed imprescindibile: Il riguardo per le origini, la nostra faccia a forma di nota, con la consapevolezza per tutti che sarà intonata. Il padrone di casa che ti permette di ospitare qualsiasi artista e farlo sentire a proprio agio. Colui che ha l'onere e l'onore di conoscervi facendosi conoscere con la sua musica...sera dopo sera, disco dopo disco, riuscendo a creare quella magia che ti fa chiudere gli occhi e sognare di essere su di un altro Pianeta...il tuo.
Facebook*
HOME PAGE
MERCHANDISE
AMICI / PARTNER
ARTISTI / BOOKING
CHI SIAMO / CONTATTI
NEWSLETTER (*CAMPO OBBLIGATORIO)
NOME / COGNOME:*
EMAIL:*
INDIRIZZO:
CAP / CITTA':
 
 
 
©2016 ORK - TUTTI I DIRITTI RISERVATI